• Kaurismäki: una favola per svelare il reale. Senza buonismo né pietismo. Con poesia

    mercoledì, aprile 26, 2017 0 No tags Permalink 8

    DI CINEMA che si occupa di migrazioni e clandestinità, di rifugiati, di richiedenti asilo ne abbiamo visto parecchio. Esistono vari modi di affrontare il problema. Quello spiccatamente documentaristico, votato alla crudezza realistica, spesso non riesce a trasmettere in toto ciò che vorrebbe, per il semplice motivo che i discorsi che stanno a monte sembrano teorie ...

  • Elle: una catartica Huppert al servizio di un pimpante Verhoeven

    lunedì, marzo 27, 2017 0 No tags Permalink 10

    ELLE di Paul Verhoeven è un film molto interessante, forse non perfetto ma capace di tenere incollato lo spettatore allo schermo, di farlo vivere all'interno di una storia che non è mai scontata, che sorprende ad ogni passaggio di scena, che riserva continui cambi di ambientazione e soprattutto registro. Se a questo si aggiunge l'interpretazione ...

  • Troppa grazia per Moonlight, Oscar sopravvalutato

    martedì, marzo 7, 2017 0 No tags Permalink 8

    DOPO LA VISIONE di Moonlight mi chiedo cosa resterà di questo film tra dieci anni e quale sarà il giudizio della critica nei confronti dei giurati dell'Academy che lo hanno eletto come migliore opera della stagione passata. Si parlerà di una scelta dettata da ragioni che con il cinema c'entrano poco o nulla; questo non ...

  • La La Land: dramma della solitudine in musica

    martedì, febbraio 14, 2017 0 No tags Permalink 6

    Confesso di non avere mai amato particolarmente il genere musical; per questo motivo mi sono avvicinato a La La Land con una certa ritrosia e quasi controvoglia. Ognuno ha le proprie sensibilità e i propri gusti ed è difficile riuscire a infragere quel muro che ogni qual volta, quando si parla di cinema musicale, mi ...

  • Lafosse, l’arte di sussurrare cosa resta di un amore

    martedì, gennaio 24, 2017 0 No tags Permalink 6

    IL CINEMA di Joaquim Lafosse è intelligente, profondo, controllato. Il suo tratto distintivo risiede nella capacità dell'ancora giovane autore belga di scavare all'interno della normalità e di farne risaltare incongruenze, drammi. Non è un cinema popolato da eroi ma da un'umanità quanto più possibile spogliata dei propri abiti e ripresa nel momento dell'autenticità, il che ...

  • Il Cliente: il thriller etico del sempre più bravo Asghar Farhadi

    mercoledì, gennaio 11, 2017 0 No tags Permalink 7

    Tremano le fondamenta; si aprono crepe nei muri. La gente del palazzo fugge verso un domani che irrimediabilmente non sarà uguale al passato. È il primo segnale, potente e forte, che Asghar Farhadi lancia agli spettatori del suo The Salesman, in italiano Il Cliente, per specificare subito e senza indugi che ciò a cui ...

  • Gli applausi a Sonia Braga non salvano Aquarius dalla noia

    sabato, dicembre 17, 2016 0 No tags Permalink 8

    La storia di Aquarius sarebbe bella, profonda, interessante. Potrebbe persino rasentare l'entusiasmo, perché i punti cardinali del soggetto ci sono tutti: una donna che ha sconfitto la malattia, che è benvoluta,difende il proprio appartamento dalla prepotenza dei costruttori immobiliari. A questo va aggiunta l'interpretazione intensa, partecipativa, perfetta di Sonia Braga che se ne frega di ...

  • Tom Ford è già maestro dei piani temporali ma dai suoi Animali Notturni vorremmo più cattiveria

    giovedì, dicembre 1, 2016 0 No tags Permalink 8

    TOM FORD ha voglia di stupire: corpi femminili debordanti,grassi,flaccidi, danzano nudi di fronte all'obiettivo per poi finire all'interno di una mostra d'arte. Freaks da esporre quasi a prendere a schiaffi la vacuità di quell'ambiente;a tramortirlo. È il segnale forte, allarmante, che il regista texano passato dalla moda lancia agli spettatori del suo secondo film Animali ...

  • Freaks: benedetto sia il cinema maledetto

    martedì, novembre 1, 2016 0 No tags Permalink 6

    FREAKS non si può recensire: lo hanno già fatto gli studiosi di cinema di tutto il mondo; lo ha già fatto la storia che, beffarda come è, è riuscita a preservare un capolavoro che rischiò di interrompere bruscamente la carriera di Tod Browning e che fu uno dei flop più clamorosi al botteghino della MGM. ...

  • Nulla di nuovo sotto il cielo di Loach

    venerdì, ottobre 28, 2016 0 No tags Permalink 6

    DISPIACE scriverlo ma non brilla alcuna luce nuova nel cielo di Ken Loach. La Palma d'Oro al festival di Cannes 2016 assegnata a Io, Daniel Blake poco aggiunge alla sterminata cinematografia dell'ottantenne regista inglese. Appare più che altro un riconoscimento a un grande autore che a dispetto dell'anagrafe ha ancora voglia di imbracciare il fucile ...