Tutti lo sanno: Farhadi più di mestiere che di ispirazione

mercoledì, Nov 28, 2018 0 No tags Permalink 3

TUTTI LO SANNO, anche troppi aggiungiamo noi. Perché il vero e reale problema dell'omonimo, nuovo, film del gran maestro iraniano-il rilievo non è ironico-Asghar Farhadi risiede in una sceneggiatura scoperta che spezza l'alone di mistero e la tensione propria delle precedenti opere di uno degli autori più importanti della scena contemporanea. Non credo, come ha ...

Per Errore: la tragedia degli altri che spiega, in un corto, la camorra

venerdì, Nov 23, 2018 0 No tags Permalink 4

Può accadere a volte che i corsi di aggiornamento professionale, imposti stupidamente ai giornalisti dai soliti burocrati che ben poco conoscono un mestiere che obbliga all'aggiornamento quotidiano sul campo e attraverso la curiosità, si rivelino interessanti e utili. A quello che si è tenuto a Bologna al cinema Lumiere il 22 novembre dal tema ...

Widows:la visione americana e da Oscar di McQuenn tra la profondità del contenuto e il divertimento della messa in scena

venerdì, Nov 23, 2018 0 No tags Permalink 4

Labbra che si uniscono con passione, lingue che si intrecciano: fin dalla prima immagine di Widows, Eredità Criminale si comprende quanto Steve McQueen non possa tradire il suo modo di intendere e di fare cinema. Lui, grande indagatore di corpi, può attraversare narrazioni cinematografiche differenti ma il marchio di fabbrica-e che fabbrica aggiungiamo-è a denominazione ...

Euforia: viaggio non scontato sotto forma di commedia nel caos contemporaneo

giovedì, Nov 8, 2018 0 No tags Permalink 5

DUE FRATELLI: Matteo, gay di apparente successo con splendido attico romano, imprenditore nell'arte e in affari con il vaticano; Ettore che è rimasto al palo, insegnante nel paesino, Nepi, che mai ha abbandonato. Malato senza saperlo. Euforia avrebbe potuto essere la storia lacrimevole del loro (re)incontro; l'ennesima versione strappalacrime del dramma borghese-ospedaliero, il romanzetto rosa ...

L’Albero dei Frutti Selvatici: quando la parola appesantisce l’immagine ma l’amore per Ceylan resta

giovedì, Ott 18, 2018 0 No tags Permalink 5

Riferendomi al Il Regno d'Inverno, Palma d'Oro a Cannes 2014 e penultimo lungometraggio di Nuri Bilge Ceylan da spettatore medio quale sono avevo rilevato un cambio di rotta nella costruzione cinematografica dell'amato (mio) autore turco con questa annotazione: < < Così Ceylan rischia di avvitarsi, di diventare egli stesso uno dei suoi personaggi, di parlarsi ...

Vero, delicato, complesso, importante: Sulla Mia Pelle non è solo Alessandro Borghi

martedì, Set 25, 2018 0 No tags Permalink 4

Non è semplice costruire un film da un oscuro e in parte oscurato caso di cronaca al centro da qualche anno delle cronache giudiziarie, delle immancabili polemiche e delle conseguenti divisioni tra i sostenitori di una tesi e dell’altra. C’è il rischio, assodato, di trasferire questo manicheismo spesso artificiale creando un racconto dimentico della storia, ...

La famiglia è morta, viva la famiglia. Questa volta Kore-eda entusiasma

venerdì, Set 21, 2018 0 No tags Permalink 5

Esistono percorsi narrativi su cui lo spettatore è portato a incamminarsi credendo di muoversi lungo una linea retta ma che in realtà è curvilinea e a volte prende un sentiero diverso da ciò che si poteva immaginare. Per riuscire a essere credibili in queste operazioni bisogna possedere il talento del fuoriclasse, del maestro quale è ...