Da Tesnota a La Ragazza d’Autunno il mondo ribelle e colorato di un grande talento:Kantemir Balagov

È Kantemir Balagov, classe 1991, l'autore più interessante tra i giovani registi europei? Credo di sì ed è per questo che consiglio a chi non abbia avuto la fortuna o la curiosità di vederle le due opere con cui l'allievo di Aleksandr Sokurov si è presentato sul mercato cinematografico vincendo sia con la prima, Tesnota- ...

Il terzo omicidio in cui nulla è vero tranne l’arte di Kore’eda

Quando, nel volgere di una ventina di giorni, riguardi un film per la seconda volta i motivi sono due: o non lo hai compreso e vuoi trovarne le chiavi o ti ha entusiasmato e ti è rimasto talmente impresso che desideri ritornare tra le sue atmosfere, le domande che pone, prigioniero della sua fascinazione. È ...

Il prigioniero coreano:l’ultimo Kim Ki-duk più maturo e meno artista

sabato, Gennaio 2, 2021 0 , , , Permalink 0

Kim Ki-Duk ci ha lasciato l'11 dicembre allargando quel vuoto che da un paio d'anni i suoi estimatori avvertivano come un peso. Il Prigioniero Coreano è stato l'ultimo suo film a essere distribuito in Italia con il tradizionale colpevole ritardo, due anni dalla presentazione alla Mostra di Venezia 2016. Per fortuna lo streaming in questi ...

Volevo Nascondermi, non scontata riflessione sulla diversità dell’artista

È sempre pericoloso avvicinarsi al cinema e in letteratura a personaggi legati alla storia e che, in misura minore o maggiore, ne abbiano scritto pagine o appena qualche riga. C'è il rischio agiografico incombente o quello di una fredda biografia. Giorgio Diritti dopo tre film importanti, due riuscitissimi(Il Vento fa il suo giro-http://guidoschittone.com/articoli/il-vento-fa-il-suo-girosu-di-noi/-L'Uomo che ...

We Are Champions: la solita piccola storia che diventa film di rara qualità

Storia di un film che potrebbe sembrare banale e invece non è, che è un film sportivo ed anche altro, che è giovanilistico con una trama probabilmente vista e rivista ma che ti inchioda per tutti i suoi 118'. We Are Champions del taiwanese Chang Jung-chi nella seconda giornata del Far East Film Festival 2020 ...

Cibo e famiglia, il mondo ricreato dalle adolescenti di The House of Us

Hana ha dodici anni; con il fratello è sottoposta al crepitio delle discussioni dei genitori che stanno per lasciarsi. Hana cerca di sublimare la situazione cucinando, soprattutto piatti a base di uova. Hana osserva, spia, sospetta, comprende. Cerca un dialogo, lancia sos, spesso si ritrova da sola. L'estate sudcoreana sta finendo per lei e ...

I Passi Leggeri: la capacità di fare cinema parlando del ruolo di un sacerdote

Non è semplice di questi tempi, in cui spesso i soggetti cinematografici sono uno simile all'altro, quasi omologhi, partire da un argomento ben poco spettacolare per arrivare alla creazione di un film originale, intelligente, profondo. I Passi Leggeri del milanese Vittorio Rifranti merita quindi una citazione, perché riesce nel contempo a trattare un argomento ...

Manta Ray, il perfetto amalgamarsi tra mondi paralleli dove il reale è ciò che non ti aspetti

Il cinema thailandese rappresenta spesso per gli spettatori occidentali un rompicapo. È infatti radicalmente diverso dai modelli proposti dalle più note cinematografie dell'estremo Oriente, Cina, Corea del Sud, Hong Kong, Giappone, Taipei, perché i suoi modelli molto spesso rimandano a leggende locali, ai racconti orali, a una religiosità esistenziale fluida, che rifugge la materia o ...